Quattro braccianti nordafricani chiusi nel retro di un furgone morti nello scontro con un Tir

Be Aware > Agricoltura > Quattro braccianti nordafricani chiusi nel retro di un furgone morti nello scontro con un Tir

Quattro persone sono morte ed altre cinque sono rimaste ferite (una gravissima) nello scontro tra un furgone chiuso con a bordo otto extracomunitari che avevano finito di lavorare nei campi ed un tir carico di pomodori. L’impatto è avvenuto sulla strada provinciale 105 tra Ascoli Satriano e Castelluccio dei Sauri, nel Foggiano.

Due delle quattro vittime sono state identificate: si tratta di un cittadino della Guinea Bissau e uno del Gambia, entrambi di 20 anni. Gli agenti della polizia stradale e dei vigili del fuoco, che stanno operando, sono ancora alla ricerca di documenti per identificare le altre due vittime.

Secondo una prima ricostruzione, i quattro erano a bordo di un furgone con altri quattro braccianti agricoli nordafricani, e stavano tornando in città dopo aver trascorso la giornata a raccogliere pomodori quando il mezzo è stato travolto da un camion che trasportava pomodori. Un impatto devastante: tre braccianti sono morti sul colpo mentre un altro è deceduto poco dopo essere giunto agli ospedali Riuniti di Foggia. Ferite altre persone, fra cui il guidatore del veicolo: una – altro bracciante agricolo – è in gravissime condizioni.

S’indaga per accertare se i quattro braccianti di nazionalità africana morti e gli altri rimasti feriti fossero assunti regolarmente o invece vittime del caporalato nelle campagne. Gli investigatori stanno appurando in quale area agricola della zona stessero lavorando. Nonostante le tante leggi e le tante iniziative contro il lavoro nero, nelle campagne nel Foggiano moltissimi braccianti, soprattutto migranti, vengono impiegati irregolarmente nella raccolta del pomodoro e in altri ortaggi. Gli investigatori hanno controllato le campagne della zona alla ricerca di qualche informazione utile per capire qualcosa in più sul lavoro delle vittime. Non è escluso che domani possano sentire qualcuno dei feriti per approfondire la vicenda.

Una prima ricostruzione della tragedia dice che il gruppo di lavoratori africani stava tornando in città, dopo aver trascorso una intera giornata, sotto il sole cocente, a raccogliere pomodori nelle campagne del Foggiano. Erano su un furgone che, per cause ancora da accertare, è stato travolto da un autotreno carico di pomodori. L’incidente è avvenuto, intorno alle 14. I soccorritori hanno lavorato non poco per estrarre i corpi dalle lamiere contorte dei mezzi. Gli agenti della Polizia stradale, che con i vigili del fuoco hanno operato sul posto, hanno lavorato fino a tarda sera per recuperare altri documenti utili ad identificare le altre vittime

Link originale: http://www.lastampa.it/2018/08/04/italia/tre-braccianti-stranieri-chiusi-nel-retro-di-un-furgone-morti-nello-scontro-con-un-tir-pwpSQKNwEFn7u9vCAAVoVL/pagina.html

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *